Perché i diamanti sono l’investimento perfetto per il tuo futuro

Come calcolare il valore di un diamante

Stai pensando di investire in diamanti?

Non sei solo. I diamanti sono un po’ un mistero per la maggior parte delle persone, ed è per questo che siamo qui per aiutare a chiarire le cose.

In questo articolo, spiegheremo le basi di come i diamanti vengono valutati e classificati in modo che tu possa prendere una decisione informata su cosa fare con la tua pietra preziosa.

Alla fine della giornata, è importante ricordare che i diamanti sono un investimento di valore.

Se stai cercando un modo per mettere al sicuro i tuoi risparmi, allora non guardare oltre i diamanti.

Possono essere costosi, ma valgono ogni centesimo.

Cosa aspetti allora? Continua a leggere il nostro articolo su Come calcolare il valore dei diamanti!

Le 4 C della valutazione dei diamanti: Qual è il valore di un diamante?

I diamanti sono generalmente classificati da esperti in campo gemmologico.

Le istituzioni gemmologiche internazionali hanno stabilito dei criteri per valutare e prezzare i diamanti nel modo più oggettivo possibile.

Le quattro caratteristiche che determinano la classificazione di un diamante sono:

  • il peso espresso in carati
  • il colore
  • la purezza
  • il taglio

Le quattro C non sono gli unici fattori che determinano il valore della vostra pietra.

Ci sono anche il colore, il taglio e la purezza che hanno tutti il loro punteggio assegnato dal GIA (l’Istituto Gemmologico Americano).

Per esempio: Se state cercando un diamante costoso con un colore eccellente ma scarse caratteristiche visive come la finitura o la simmetria, allora potrebbe valere meno di uno la cui tonalità blu più profonda li rende più facili agli occhi pur essendo ancora di alta qualità.

Questo perché gli acquirenti acquisteranno in base a qualsiasi criterio che porti il prezzo più alto piuttosto che solo la pura perfezione in ogni modo possibile, anche se questo significa sacrificare alcuni punti minori come una buona riflessione della luce.

La valutazione di un diamante è fatta su misure precise e rigide con attrezzature specializzate.

Il valore di una pietra individuale dipende dal suo colore, peso di taglio, chiarezza e come queste caratteristiche si combinano insieme in un punteggio che va da 0- diamanti considerati di qualità superiore fino a 3 pietre poveri totale disponibile in un dato momento per la vendita che sarebbe cheapsteries.

Una volta calcolato questo punteggio può metterli in fascia di prezzo per carato a seconda delle tendenze della domanda nel tempo.

Cos’è un carato e come si calcola?

Come si fa a sapere se un diamante è vero o falso? Il peso delle pietre e dei metalli preziosi può essere misurato in carati.

Un grammo equivale a 0,20 once, quindi mille punti equivalgono a 500 grammi (o circa l’8%).

Se il numero sembra alto per un anello di fidanzamento si tratta molto probabilmente di gemme colorate come i rubini che sono stati trattati per apparire come se provenissero da rossi più profondi di quelli che esistono in realtà al loro stato naturale.

Questi tipi tendono anche ad avere meno valore perché la gente li vuole più dei pezzi reali di qualità di cava).

I prezzi dei diamanti variano molto a seconda delle dimensioni e della qualità. Tuttavia, anche a diverse dimensioni c’è un aumento di prezzo quando si raggiungono certe soglie, come mezzo carato o superiore (0,5) per esempio.

Questo vale anche per altri numeri interi come 1/2 contro 3 ecc.

Questo significa che si può ottenere via con l’acquisto di pietre di minor valore se il vostro obiettivo era semplicemente l’efficienza dei costi rispetto ai diamanti più grandi, perché mentre possono essere più costosi inizialmente al momento dell’acquisto il loro valore sarà probabilmente salire nel tempo poiché la gente tende a non comprare solo gioielli regali intorno a questi pesi particolari piuttosto che solo qualsiasi cosa indipendentemente dal peso.

Come viene classificato il colore di un diamante?

La classificazione del colore di un diamante dipende dalla lettera con cui inizia.

Le pietre più rare e preziose sono designate come D, mentre la Z indica tonalità giallastre con valori inferiori richiesti dai consumatori.

Oltre a queste due classi esistono colori di fantasia come il rosa o il blu che si possono trovare a vari gradi a seconda di quanto siano diventati popolari di recente tra gli acquirenti con il bianco che è il meno comune ma che porta ancora un certo valore di lusso percepito insieme ad altri come il verde (che è diventato sempre più popolare negli ultimi anni), l’arancione ecc..

Cos’è la purezza e cosa indica?

Il grado di purezza di un diamante è determinato dalla presenza o assenza, sotto controllo microscopico e senza ingrandimento consentito, di qualsiasi inclusione che potrebbe essere visto ad occhio nudo.

I più alti diamanti classificati non hanno nient’altro che cristallizzazione incontaminata in tutto il suo corpo, mentre i gradi più bassi possono contenere alcune piccole fratture che non influenzano il loro valore molto anche se sono ancora evidenti a qualcuno che lo vende a prezzi più alti a causa della mentalità del collezionista.

Criteri di valutazione: Il taglio

È importante pensare al taglio di un diamante.

L’unica caratteristica non naturale è la sua forma, quindi quando si valuta la sua qualità tutta l’attenzione dovrebbe essere rivolta alle proporzioni e alla simmetria, così come ai difetti di lucidatura come la dimensione o la forma che possono influenzare la brillantezza, a seconda che ci siano anche delle crepe in questa pietra che potrebbero avere un effetto opacizzante sulla vostra pelle.

L’importanza di una buona lavorazione che influisce sulla brillantezza risale a secoli fa, quando il re Luigi XIV commentò “i gioielli non brillano senza un’eccellente lucidatura” mentre valutava il suo nuovo libro mastro – un libro contabile usato alla corte francese prima dei tempi moderni!

Come calcolare il prezzo di un diamante 

i prezzi dei diamanti possono essere definiti in molti modi diversi, ma un modo per farlo è facendo riferimento al Rapaport Diamond Report.

Questo rapporto è stato compilato e aggiornato settimanalmente in modo che i suoi valori si basano su varie combinazioni di peso in carati (carb), grado di colore [ chiarezza] , qualità di taglio [forma].

La cifra risultante sarà poi moltiplicata con quanto si compra!

Le Certificazioni

Se stai comprando un anello di fidanzamento, orecchini o un altro pezzo di gioielleria per te è importante prestare attenzione alle caratteristiche e alle certificazioni.

A livello internazionale quelli che godono di migliore reputazione sono HRD (Hoge Raad voor Diamant), GIA o IGI, tutti e tre sono stati riconosciuti dai governi di tutto il mondo come fonti affidabili quando si cercano pietre preziose come rubini, zaffiri e diamanti rispettivamente.

Attraverso questi loghi gli acquirenti possono essere certi della qualità del loro acquisto, il che garantirà anche il suo valore nel tempo!

Perché dovresti investire in diamanti?

I diamanti sono un investimento prezioso e possono offrire molti benefici.

La domanda di diamanti è in continuo aumento, sono un bene rifugio con un valore intrinseco, non richiedono gestione, sono facili da conservare, e hanno una tassazione vantaggiosa.

Tuttavia state sempre molto attenti e ovviamente questo non si tratta di un post di consigli finanziari, dovete sempre valutare attentamente voi se conviene o meno investire in questo settore.

Perché i diamanti sono l’investimento perfetto per il tuo futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su