Guadagnare Ethereum nel 2021, il nuovo modo di minare tramite cloud mining

Guadagnare ETH nel 2021 con il cloud mining

Ethereum è una piattaforma che si basa sulla tecnologia blockchain e viene adoperata dalla sua moneta elettronica, Ether (ETH), attualmente la seconda moneta elettronica come utilizzo da parte degli utenti per eseguire i pagamenti, la prima è ovviamente Bitcoin [leggi l’articolo su come minare Bitcoin nel 2021].

Gli sviluppatori utilizzano Ethereum anche come linguaggio di programmazione nell’ambito della blockchain, ai fini dell’esecuzione dei contratti intelligenti (smart contracts) e per evitare truffe o controlli dall’esterno.

Una delle principali ragioni del successo che sta registrando Ethereum è sicuramente la sua grande semplicità nel garantire le operazioni di mining all’interno della sua piattaforma. Com’è noto, tale operazione si basa su dei calcoli matematici molto complicati che vengono svolti su un hardware dalle sofisticate caratteristiche tecniche.

Chi riesce a risolvere le equazioni matematiche proposte, ha la possibilità di ottenere una ricompensa pari a 2 Ether per ciascun blocco. Ogni anno possono essere creati soltanto 18 milioni di nuovi Ether.

Non è stato fissato un limite di emissione del numero complessivo dei token. Il mining di Ether può avvenire mediante diverse modalità. Un metodo che sta prendendo sempre più piede è il cloud mining. Adesso cercheremo di scoprire di cosa si tratta e come funziona.

Cloud Mining: definizione, caratteriste e funzionamento

Per minare la criptovaluta Ether tanti i minatori preferiscono noleggiare il servizio di cloud mining offerto da società di grande spessore che offrono tutti gli strumenti necessari per il compimento di tali operazioni.

Questo servizio, erogato da remoto, assicura dei vantaggi di non poco conto per il fruitore, il quale non si deve preoccupare di sostenere elevati costi di energia elettrica e di utilizzare 24 ore su 24 computer con proprietà tecniche sofisticate il cui acquisto richiede l’impiego di diverse migliaia di euro.

All’utente è richiesto di pagare una quota fissa per il servizio utilizzato che gli consente di ricevere dei profitti per l’attività di mining di Ether svolta. Al momento in circolazione vi sono tanti siti dove svolgere le operazioni di cloud. È importante conoscere bene le condizioni del servizio prima di iscriversi al portale di tali società.

La prima cosa che bisogna guardare è il profitto giornaliero e annuale garantito espresso in percentuale, il cosiddetto ROI (Return On Investment), il ritorno sull’investimento effettuato.

Nel momento in cui ci si registra, viene individuato l’importo da corrispondere utilizzando moneta digitale per effettuare il primo acquisto della potenza necessaria per iniziare a fare mining di Ether.

L’acquisto viene effettuato in pochi passaggi, inviando la criptomoneta all’indirizzo richiesto dal sito di cloud mining.

Guadagnare Ethereum nel 2021, il nuovo modo di minare tramite cloud mining

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su